cabat

CABAT

LA PRIMA BORSA DISEGNATA DAL DIRETTORE CREATIVO TOMAS MAIER AL SUO ARRIVO ALLA MAISON NEL 2001, È L'EMBLEMA DEL LUSSO DISCRETO CHE CARATTERIZZA BOTTEGA VENETA

La Cabat è stata la prima borsa disegnata dal Direttore Creativo Tomas Maier al suo arrivo alla Maison nel 2001, nonché il primo esempio della sua collaborazione creativa con gli artigiani: Maier aveva in mente una semplice shopper rettangolare con motivo intrecciato, morbidissima e pieghevole, eccezionalmente priva di cuciture e destrutturata, ma che conservasse la propria forma anche se vuota.

Ci sono volute intere settimane di lavoro e tra dieci e quindici prototipi per creare la Cabat e per renderla bella tanto all'interno quanto all'esterno, grazie a un processo esclusivo e al sofisticato motivo intrecciato double-face. Frutto di un'eccezionale artigianalità, questa shopper è realizzata con circa 100 strisce di pelle intrecciate a mano da due artigiani per due giorni interi e viene lasciata senza fodera per mettere in risalto la bellezza dell'interno. La Cabat incarna la virtuosistica maestria artigianale che definisce Bottega Veneta, oltre al lusso discreto e individuale simboleggiato dal motivo intrecciato.